La DAD

By: | Tags: , , , | Comments: 0 | Maggio 11th, 2021

Eccoci con un altro intervento fatto in collaborazione con Maria Rita Eramo la nostra Psicoterapeuta. Oggi vi vogliamo proporre una riflessione. Ci piacerebbe avere una vostra riflessione fra i commenti.

La DAD e l’isolamento sociale ci hanno richiesto un complesso scatto di vicinanza EMOTIVA nelle parole e nella stravolta quotidianità..E ORA? Ci siamo ritrovati e ci ritroviamo tutti, ancora oggi, all’interno di un mare sconosciuto ed agitato, abbiamo, però, barche diverse e gli Adulti (per quanto pur complesso sia) possono dare testimonianza della loro capacità di adattarsi e della loro resilienza. Forse seppur esausti possiamo incominciare ad intravedere questa crisi come OPPORTUNITA’ di sviluppare un ascolto diverso ed una nuova conoscenza di sé, soprattutto da un punto di vista comunitario. E se quell’acronimo DAD “provasse a significare” : DobbiamoAllearciDipiù ? Una piccola riflessione che vuole provare a tendere verso una scuola partecipativa, inclusiva ed attenta alle relazioni umane. Un’ idea di Istituzione Scolastica che sappia valorizzare la COLLABORAZIONE, piuttosto che la competizione, sviluppando quella parte relazionale di cui abbiamo sentito profondamente la mancanza. Sarà proprio questa mancanza a farcene scoprire il VALORE?Come Naturopata ho avuto a che fare con degli studenti che proprio a causa di questo periodo e della pressione nonché l’alternaza della scuola tra presenza e distanza ha generato non poche preoccupazioni e situazioni di stress.Abbiamo deciso di agire con la Floriterapia e a distanza di due mesi gli studenti che seguo sono notevolmente più sereni e rilassati. Ecco perché affidarsi alla Psicologia e all’uso di cure naturali molto spesso di permette di prevenire e limitare stati d’ansia che molto spesso potrebbero sfociare in disturbi che si protraggono nel tempo.

Leave a Reply